Autori Sanremo 2020: ecco chi ha scritto le canzoni in gara

La 70esima edizione del Festival di Sanremo è quasi alle porte e, dopo aver scoperto le donne che presenteranno insieme ad Amadeus e parte degli ospiti, è il momento di fare luce sugli autori delle canzoni in gara.

Partiamo dagli artisti in gara con brani scritti di loro mano: qui troviamo Achille Lauro, con la sua Me ne frego, così come anche Anastasio con Rosso di rabbia, Enrico Nigiotti con Baciami adesso prodotta da Luca Valli e Celso Valli e Junior Cally con No grazie, prodotta da Itaca, team di quattro producer di cui fanno parte anche Merk&Kremont.

Infine, anche Levante ha firmato la sua Tiki Tiki Bom Bom e i Pinguini Tattici Nucleari hanno firmato il loro brano Ringo Starr.

Il versante cantautorale si chiude con Riki che ha scritto il testo di Lo Sappiamo entrambi e composto la musica con il suo produttore, Riccardo Sciré.

Morgan invece, insieme a Bugo, Andrea Bonomo e Simone Bertolli ha firmato la canzone Sincero.
Andrea Bonomo e Simone Bertolli si sono inoltre occupati della produzione del brano.

Andrea Bonomo sale a quota due brani co-firmati a Sanremo 2020, infatti Voglio parlarti adesso di Paolo Jannacci, lo vede come autore insieme allo stesso Jannacci, Emiliano Bassi e Maurizio Bassi

Diodato con Fai rumore si è concentrato sulla scrittura del testo, mentre la composizione della musica è opera di Edwyn Roberts che ha già collaborato con artisti del calibro di Laura Pausini e Paola Turci.

Il ritorno sul palco dell’Ariston di Francesco Gabbani sarà con il brano Viceversa, scritta insieme a Pacifico per quanto riguarda il testo e per la musica dallo stesso cantautore.

Michele Zarrillo, invece, torna all’Ariston con Nell’estasi o nel fango prodotta da Alessandro Canini, ha scritto la musica del suo brano e firmato il testo insieme a Valentina Parisse.

Giordana Angi firma con Manuel Finotti il brano Come Mia madre prodotto da Carlo Avarello, mentre Dov’è de Le Vibrazioni è scritta da Roberto Casalino, Davide Simonetta e Francesco Sarcina.

Il Confronto di Marco Masini è stata scritta dallo stesso artista insieme Federica Camba e Daniele Coro.

Gigante, la canzone che segna il debutto di Piero Pelù sul palco del Festival è stata firmato per il testo dal solo Pelù mentre la musica è firmata insieme a Luca Chiaravalli. Sempre Chiaravalli e Pelù si sono occupati della produzione del brano.

Alberto Urso, invece, fa il suo debutto al Festival di Sanremo con il brano Il sole ad est, scritto a quattro mani da Gerardo Pulli e Piero Romitelli anche loro ex leve della scuola di Amici e autori giovani fra i più interessanti del nuovo panorama musicale italiano.

Finalmente io è il brano con cui è in gara Irene Grandi che vede un ritorno in grande stile di due delle penne più importanti della musica italiana, quelle di Vasco Rossi e Gaetano Curreri, già autori per La tua ragazza sempre e Prima di partire per un lungo viaggio, due delle hit della carriera di Irene, e al loro fianco altri due autori, Righi e Casini.

Il figlio di Rita Pavone, George Merk ha scritto e probabilmente prodotto Niente (Resilienza 74) mentre Piero Cantarelli ha firmato e prodotto Ho amato tutto di Tosca.

Rancore, invece ha scritto Eden con Dario Faini alias Dardust, che firma anche insieme a Mahmood, Andromeda, canzone con cui gareggerà Elodie.

Chi sono gli autori?

Dario Faini alias Dardust è un è autore, producer e musicista tra i più importanti e di successo del momento, autore dal 2006 per Universal Music ha firmato brani per Elisa, Irene Grandi, Fiorella Mannoia, Luca Carboni, Fedez, Francesco Renga e Jovanotti che spesso sono arrivati sul Palco dell’Ariston.

Fino ad oggi il suo curriculum è pieno di grandi hit che sono entrate nel cuore di tutti noi., come ad esempio, Riccione dei Thegiornalisti e Pamplona di Fabri Fibra. Insieme a Tommaso Paradiso ha realizzato l’album Love dei Thegiornalisti che contiene i singoli Questa nostra stupida canzone d’amore, New York e Felicità puttana, tutti co-scritti da Dario. Nel 2019, ha collaborato con Mahmood per il singolo Soldi, che ha conquistato il pubblico dell’Ariston aggiudicandosi la vittoria a Sanremo.

Altro nome molto conosciuto tra gli autori del momento è Davide Petrella che in questa 70esima edizione del Festival di Sanremo firma insieme a Raphael Gualazzi e Dade il brano Carioca,con il quale Gualazzi torna al Festival di Sanremo; e, insieme a Michele Canova, firma il brano Musica (e il resto scompare) con il quale si presenta in gara Elettra Lamborghini.

Davide Petrella è uno degli autori più richiesti al momento in Italia: l’artista ha scritto delle vere e proprie hit per artisti del calibro di Cesare Cremonini, Fabri Fibra, Gianna Nannini, Elisa, Fedez e J Ax. In particolare, l’amicizia con Cremonini è iniziata ai tempi de Le Strisce, di quando lui era leader della band. Un’amicizia culminata in una collaborazione che ha portato alla stesura dei brani che fanno parte degli album di Cremonini, ossia Logico del 2014 e Possibili scenari di tre anni più tardi.

Una grande attività anche come cantautore, prima in gruppo con Le Strisce con cui ha pubblicato con la EMI Fare il cantante (2008) e due album Torna Ricco e Famoso (2010) e Pazzi e Poeti (2011), senza dimenticare la partecipazione al Festival di Sanremo nelle Nuove Proposte. Poi è arrivato il disco Hanno paura di guardarci dentro per l’etichetta indipendente Suonivisioni Records e la svolta solista: nel 2017 ha pubblicato i singoli Einstein, Skyline, Non può fare male che ha partecipato anche alle selezioni di Sarà Sanremo 2018 fino all’uscita del primo disco vero e proprio dal titolo Litigare.

Ora, non ci resta che aspettare il 4 febbraio per sentire finalmente tutte le canzoni suonate e cantate dal vivo.