Giuria demoscopica di Sanremo: cos’è e come funziona

La giuria demoscopica avrà il potere di decidere chi sarà il vincitore della 72esima edizione del Festival di Sanremo.

Demoscopico fa riferimento all’opinione del pubblico e, a differenza del Televoto, è rappresentata da un campione di persone, selezionato da dalla Noto Sondaggi, un Istituto demoscopico specializzato nel settore dei sondaggi d’opinione, politici, elettorali e delle ricerche di mercato, sia con metodologie quantitative che qualitative.

Il gruppo di persone, selezionato tra chi acquista abitualmente dischi e tra frequentatori di concerti e amanti del mondo musicale, viene scelto per esprimere il proprio gradimento sulle canzoni e sui cantanti del Festival di Sanremo direttamente da casa.

Generalmente questa giuria si compone di 300 persone (quest’anno 1000 e per questo motivo è stata chiamata DEMOSCOPICA 1000) dotate di un’applicazione che consente di misurare in tempo reale le preferenze indicate. Per essere il più equo possibile il campione è vario anche nella composizione anagrafica e nella provenienza geografica: nel campione sono presenti sia uomini sia donne di ogni regione d’Italia.

Il funzionamento della giuria demoscopica è molto semplice: la società di indagine responsabile di questa modalità di votazione, ossia la Noto Sondaggi, mette a disposizione di tutti i componenti della giuria un’applicazione che trasmette le preferenze direttamente a un sistema che trasforma i punteggi in percentuale.