Sanremo 2020: svelate le date del Festival

Sanremo 2020: svelate le date del Festival arrivato alla sua settantesima edizione. Ecco con precisione quando andrà in scena la manifestazione il prossimo febbraio. Nelle prossime settimane inoltre dovrebbe essere confermato anche chi ci sarà alla conduzione e alla direzione artistica della kermesse canora di mamma Rai!

Incontro positivo, quello terminato nel tardo pomeriggio di giovedì 18 luglio 2019 a viale Mazzini, tra la Rai ed il Sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, secondo quanto fa sapere SanremoNews. Sanremo 2020 a rischio? Ecco tutte le novità!

“Oggi è stato fatto un importante passo avanti – ha detto il Biancheri – ed è stato chiarito che la Rai e Rai Pubblicità vogliono investire molto per far si che il ‘settantesimo’ sia un grande Festival. Siamo molto in ritardo e la mia visita ha voluto manifestare la mia preoccupazione. Ora abbiamo posto le basi ed abbiamo discusso soprattutto di ‘Sanremo Giovani’ ed ‘Area Sanremo’. Sono fiducioso nel lavoro che verrà fatto”.

Per quanto riguarda Sanremo Giovani ancora non è chiara la formula, anche se dovrebbe esserci una sola serata prevista per il 17 dicembre, con un impegno però a rinforzare le cosiddette “pillole” che potrebbero andare in prima serata subito dopo il Tg1.

Il Festival vero e proprio si svolgerà da martedì 4 a sabato 8 febbraio 2020. Il nome del direttore artistico e del conduttore dovrebbero essere ufficializzati la prossima settimana, ma i due ruoli dovrebbero essere ricoperti entrambi da Amadeus.

Sanremo è ovviamente il massimo per uno che fa il mio mestiere. Sanremo appartiene alla tradizione del nostro paese, è una specie di Carnevale di Rio nostrano. Il Festival l’ho sempre seguito fin da ragazzino, per passione prima e per lavoro poi. Chiunque fa il mio mestiere sogna di condurlo prima o poi. Detto questo mi piace dire che ora ho la fortuna di lavorare tanto e bene, quindi non ne faccio una malattia, se dovesse però capitare ben venga. Va fatto bene, dove uno si assume anche la responsabilità di tutte le scelte. Sanremo ti capita una volta nella vita ed almeno quella volta è giusto farlo come lo vuoi fare”, ha dichiarato Amadeus qualche tempo fa in un’intervista a TvBlog.

Nel frattempo la Rai ha confermato la propria volontà nel presentare un progetto nuovo, legato ad una trasmissione ed un contenitore per i giovani nel 2020/2021. Appuntamento per fine settembre, quando si parlerà anche della sorte di Sanremo Young. Sembra esserci così un passo indietro dalla Tv di Stato dopo le polemiche degli ultimi giorni.

A preoccupare le associazioni di categoria era stata la sempre minore attenzione della Rai nei confronti della musica, finora relegata in due soli programmi trasmessi su Rai Gulp, GulpMusic e TopMusic: due trasmissioni che, tra l’altro, non sono state riconfermate per la prossima stagione, nonostante siano presentati da due artisti molto amati dai ragazzi, Shade e Federica Carta.

Senza dimenticare che ai Palinsesti Rai mancava Antonella Clerici, esclusa dalla prossima stagione. Addio davvero a Sanremo Young o ci sarà un ripensamento?