Sanremo Giovani 2019: tre brani esclusi, ecco i sostituti

Per Filippo Ruggieri, Leonardo Tomarelli e Yamatt saranno applicati gli articoli 7 e 8 del Regolamento di Sanremo Giovani 2019: i tre artisti sono stati esclusi da Sanremo Giovani 2019 perché le loro canzoni hanno violato il regolamento della manifestazione. Ecco cos'è successo e quali artisti sono entrati in gara al loro posto!

Filippo Ruggieri, Leonardo Tomarelli e Yamatt sono stati esclusi dalla corsa per Sanremo Giovani: ai tre artisti saranno applicati gli articoli 7 e 8 del Regolamento di Sanremo Giovani 2019.

L’Organizzazione del Festival-Direzione di Rai 1 dopo una attenta valutazione (e dopo la segnalazione di All Music Italia) ha confermato l’esclusione di Filippo Ruggieri con il brano “Ah Paolè!”, di Leonardo Tomarelli con il brano “Ne ho bisogno” e di Yamatt con il brano “Desideri” dalle audizioni live previste il prossimo 3 novembre al Teatro delle Vittore a Roma, in quanto le canzoni non hanno il requisito della novità richiesto dal regolamento (divieto di diffusione, pubblicazione, vendita, fino alla pubblicazione sul sito ufficiale del Festival).

Al loro posto la Commissione musicale ha selezionato per le audizioni dal vivo Camille Cabaltera che presenta il brano “Amore corrisposto” (nata nelle Filippine ma residente a Firenze), Enrico Nadai di Conegliano (Treviso) con il brano “Margherita” e Ophelia di Mongrado (Biella) che si esibirà con il brano “Coraggio”.

“Sono felicissimo per questa partecipazione numerosa dei giovani – ha dichiarato a caldo il direttore artistico Amadeus – che con quasi 850 iscritti rappresenta il record delle ultime edizioni e sono orgoglioso soprattutto per il livello musicale molto alto di questi ragazzi. Con la Commissione abbiamo ascoltato per ore e ore i brani proposti e abbiamo deciso di alzare il numero dei partecipanti alla fase successiva da 60 a 65. Ogni genere è rappresentato: dal rap al trap, dall’indie al pop fino ai cantautori. Mi complimento con tutti loro per il lavoro svolto con impegno e passione. Dispiace per coloro che non saranno tra i prescelti ma un tetto era necessario. Si passerà poi dai 65 ai 20 partecipanti che vedremo da Marco Liorni a Italia Sì. Buona fortuna ragazzi”.

Tanti i nomi dei, cosiddetti, ex talent (artisti che hanno partecipato a programmi come Amici di Maria De Filippi e X Factor in passato), ma c’è chi punta i riflettori su un altro concorrente: stiamo parlando di Paolo Palumbo, il giovane chef di Oristano malato di Sla che ha conquistato l’attenzione anche di Barack Obama.

Sanremo 2020: ultime news

Le date del Festival di Sanremo 2020 sono state ufficializzate: la manifestazione andrà in onda, come sempre, su Rai 1, questa volta dal 4 all’8 febbraio (ecco tutte le novità del Festival di Sanremo 2020).

Il conduttore e direttore artistico Amadeus ha espresso qualche desiderio in merito ad un superospite e ad una valletta, attraverso un’intervista al settimanale Oggi: “Mi piacerebbe molto far tornare Madonna sul palco di Sanremo. Monica Bellucci come valletta? Magari!”. La star mondiale è stata già sul palco del Teatro Ariston nel 1995 e nel 1998, rispettivamente con Pippo Baudo e Raimondo Vianello.

Martedì 24 ottobre 2019 è stato pubblicato l’elenco dei 65 artisti selezionati per le Audizioni di Sanremo Giovani che si svolgeranno al Teatro delle Vittorie di Roma domenica 3 novembre. Nel frattempo ancora non si sa nulla sul cast dei Big: “Ah sì? Vi dico che sono pettegolezzi. Mi farebbe molto piacere, come per tutti i cantanti. Un sogno che hai da piccolo e sarebbe bello”, ha dichiarato Bianca Atzei in una video intervista a Bellacanzone.