“Me ne frego”: testo e autori del brano di Achille Lauro

"Me ne frego" di Achille Lauro: testo e autori del brano che l'artista porterà in gara al Festival di Sanremo 2020 che andrà in scena dal 4 all'8 febbraio con la conduzione e direzione artistica di Amadeus.

Martedì 28 gennaio 2020 sul settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni sono stati pubblicati tutti i testi dei brani in gara al Festival di Sanremo 2020. Scopriamo insieme tutti i dettagli!

È “Me ne frego” il titolo della canzone che Achille Lauro porterà in gara al Festival di Sanremo 2020, arrivato alla settantesima edizione e che andrà in scena sul palco del Teatro Ariston con la conduzione e la direzione artistica di Amadeus dal 4 all’8 febbraio.

Me ne frego: testo e autori

“Me ne frego” di Achille Lauro è scritto da Lauro De Marinis (vero nome di Achille), Daniele Dezi, Daniele Mungai, Matteo Ciceroni ed Edoardo Manozzi. Dopo aver scoperto gli autori, leggiamo il testo:


Noi sì
Noi che qui
Siamo soli qui
Noi sì
Soli qui
Fai di me quel che vuoi sono qui
Faccia d’angelo
David di Michelangelo
Occhi ghiacciolo
Dannate cose che mi piacciono
Ci son cascato di nuovo
Ci son cascato di nuovo
Pensi sia un gioco
Vedermi prendere fuoco
Ci son cascato di nuovo
Tu sei mia
Tu sei tu
Tu sei più
Già lo so
Che poi lì
Che non so più
Poi chi trovo
Chi trovo.
Sono qui
Fai di me quel che vuoi
Fallo davvero
Sono qui
Fai di me quel che vuoi
Non mi sfiora nemmeno
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì sono ubriaco ed annego
O sì me ne frego davvero
Sì me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
È instabile
Fragile
È una strega
Solo favole
Favole
A far la scema
È abile
Agile
Quel modo
Insospettabile
O mio Dio sì
Lei
Che dice a me
Voglio te
Ma vuole
Quello che non sa di sé
Dai
Vorresti che buttassi tutto quanto all’aria per te
Si perché
Per un capriccio
Lo sai
Che è cosi
Non si può non si può
Come no
Non mi sfiora nemmeno
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì sono ubriaco ed annego
O sì me ne frego davvero
Sì me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
È una vipera in cerca
Di un bacio
Che poi
Le darò
Io sempre in cerca
Di quello che ho perso
Perdendo
Le cose che ho
Amore dimmi qualcosa
Qualcosa di te
Che non so
Cosi mi prendo anche un piccolo pezzo
Di te
Anche se non si può
Fai quel che vuoi
Me ne frego
Me ne frego
Dimmi una bugia me la bevo
Sì sono ubriaco ed annego
O sì me ne frego davvero
Sì me ne frego
Prenditi gioco di me che ci credo
St’amore è panna montata al veleno
Ne voglio ancora

Fonte: Sorrisi.com

Achille Lauro: ultime news

Nel 2020 l’eclettico Achille Lauro compie 30 anni e ha deciso di festeggiare in grande stile insieme ai suoi adorati fan. Infatti l’artista è protagonista di “30 anni di Roma”, un concerto speciale in programma nella Capitale il 31 ottobre 2020 al Palazzo dello Sport. Achille Lauro promette che si tratta ancora una volta di un live completamente nuovo e rivoluzionario!

L’evento è un viaggio nel tempo che manderà in corto circuito i generi musicali: presente e passato si fondono in un’interpretazione personale di Lauro che guarda al futuro. Lauro del resto è sempre stato un anticipatore e un innovatore.

Attualmente Achille è in radio con il singolo “1990”, scritto dallo stesso artista, prodotto insieme all’inseparabile Boss Doms e Gow Tribe. Il brano parla di un amore ossessivo e possessivo e il sound è ispirato a La Bouche. Questa canzone rappresenta solo il primo capitolo di una nuova serie di brani che reinterpretano il decennio degli anni ’90.

Inoltre il video del singolo rappresenta appieno questa intenzione e riproduce fedelmente gli stereotipi delle icone degli anni ?90 tra foto di Michael Jackson e copertine di Playboy. La direzione artistica del video è curata da Achille Lauro e Nicolò Cerioni, prodotto da Antonio Giampaolo per Maestro Production, con la regia di Fabio Breccia (acquista su Amazon cd e gadget di Achille Lauro).

Il cast di Sanremo 2020